ZURIGO\ aise\ - Dopo aver quasi toccato la sponda pacifica degli Stati Uniti, come candidato italiano agli Oscar di Los Anteles, sbarca ora nella Svizzera francese il film "Terraferma" di Emanuele Crialese.

 

Dal 28 marzo prossimo, infatti, la pellicola sarà distribuita nei cinema di Ginevra, Losanna e Friburgo dalla Frenetic Films AG di Zurigo. La première, organizzata in collaborazione con l'Istituto Italiano di Zurigo, si terrà martedì 27 marzo, alle ore 20.00, al Cinema Les Scala di Ginevra.

Interpretato da Filippo Pucillo, Donatella Finocchiaro, Mimmo Cuticchio, Giuseppe Fiorello e Timnit T, il film è ambientato in un'isola siciliana di pescatori, quasi intatta, appena lambita dal turismo che pure comincia a modificare comportamenti e mentalità dei suoi abitanti. La stessa isola è investita dagli arrivi dei clandestini e dalla nuova regola del respingimento, che obbliga i marinai a non prestare soccorso ai clandestini dispersi in mare. Proprio in questo ambiente vive una famiglia di pescatori composta da un vecchio di grande autorità, una giovane donna che non vuole rinunciare a vivere una vita migliore ed un ragazzo che, nella confusione, cerca la sua strada morale. La realtà dell'isola li metterà ben presto di fronte ad una decisione che segnerà per sempre la loro esistenza.

Il film è stato presentato in concorso all'ultimo Festival del cinema di Venezia, vincendo il premio della giuria. È stato inoltre scelto come rappresentante italiano per concorrere nella categoria "Miglior film straniero" agli Oscar 2012.

Nato a Roma nel 1965, Emanuele Crialese è considerato in Italia e all’estero uno dei più affermati nuovi talenti del cinema italiano. Nel 1991 si trasferisce a New York dove si laurea nel 1995 presso il Dipartimento di Cinema della Tish School of the Arts, la facoltà di cinematografia e teatro più prestigiosa degli Stati Uniti. Dopo aver girato diversi corti, tra cui "Heartless" (1994), vincendo una menzione speciale a Capalbio Cinema, esordisce nel lungometraggio nel 1997 con "Once we were strangers". Opera in lingua inglese da lui scritta e prodotta, con i soldi ricavati dalla vendita di un paio di orecchini ricevuti in eredità dalla bisnonna, è interpretata da Vincenzo Amato, protagonista anche dei suoi successivi lavori. Seguono i lungometraggi "Respiro" e "Nuovomondo", che riscuotono notevole successo di critica e di pubblico, in particolare all'estero, specialmente in Francia. "Terraferma" è il suo quarto lungometraggio. (aise)

Shinystat


Editrice SOGEDI - Società Generale Editoriale s.r.l. Tribunale di Roma n°15771/75  Direttore Responsabile: Giuseppe Della Noce